Storie di Mielizia

La pappa reale: caratteristiche e proprietà nutritive

La pappa reale viene considerata un vero e proprio concentrato di linfa vitale. Essa viene prodotta dalle ghiandolari salivari delle giovani api operaie, tra il 4° e il 14° giorno di vita, per nutrire le larve e l’ape regina. Si tratta di una sostanza semi fluida gelatinosa dalla caratteristica colorazione bianco-gialla, ricca di sostanze nutritive che consentono alle larve di crescere velocemente e all’ape regina di vivere più a lungo (5 anni) rispetto alle altre api (circa 50 giorni). Nell’alveare l’ape regina è nutrita tutta la vita esclusivamente con questa sostanza e il fatto che è proprio la pappa reale che determina la trasformazione di una larva in ape regina, ne ha alimentato l’interesse dell’uomo.

Il Dott. Andrea Cavacini, biologo nutrizionista, fornisce alcune utili informazioni per conoscere meglio questo prodotto dell’alveare.

Cosa contiene la pappa reale

La pappa reale è costituita principalmente di acqua (pari al 66%) e zuccheri semplici, ma anche carboidrati, proteine e grassi, per questo si può definire un alimento lipido-glucidico-proteico ad azione biocatalizzatrice, in grado di accrescere e promuovere l’attività metabolica delle cellule. È un alimento che apporta tantissime sostanze nutritive tra cui sali minerali (come potassio, ferro, calcio, fosforo, zolfo e rame), vitamine del gruppo A, E, B (soprattutto B5), acido folico e roialisina, una molecola con capacità antibiotiche.

Come si usa la pappa reale. Bambini adulti sportivi. Quale dose assumere

Pappa reale: quali sono i benefici

La pappa reale può essere assunta a tutte le età ed è consigliata soprattutto in qualità di energizzante e supporto per l’organismo durante periodi di stress e affaticamento. Spesso infatti viene assunta dagli studenti durante i periodi di esami o per recuperare le forze dopo un periodo di convalescenza. Viene usata per integrare l’alimentazione ed essendo estremamente nutriente è utilizzata per dare sostegno nei cambi di stagione.

Un cibo da (api) regine, super nutriente, tonificante ed energetico che apporta tutti gli aminoacidi essenziali. La pappa reale è ideale anche per gli sportivi, perché aumenta la massa magra muscolare dopo l’esercizio fisico e aiuta a recuperare dopo gli sforzi sia aerobici che anaerobici per questo effetto ricostituente.

Come si assume la pappa reale: consigli per adulti e bambini

Le dosi da assumere variano in base alle condizioni di salute e all’età. In linea generale, è utile l’assunzione di 1 grammo al giorno sia per gli adulti che per i bambini. Solitamente è meglio prendere la pappa reale alla mattina a digiuno. Tipicamente assunta in primavera e in autunno, ossia nei momenti di cambio di stagione, in realtà è un sostegno di cui si può beneficiare a cicli mensili anche tre volte all’anno. Si consiglia di assumere la pappa reale insieme ad un cucchiaino di miele: oltre ad essere più gradevole è ancora più ricca di nutrienti. Affinché possa mantenere intatte tutte le sue proprietà deve essere consumata fresca e conservata in frigorifero. La scarsa produzione, la difficoltà di raccolta e la delicatezza della conservazione fanno della pappa reale un elemento molto prezioso.

Dove acquistare la pappa reale

Mielizia - Pappa reale fresca, italiana biologicaLa pappa reale biologica Mielizia è disponibile nel nostro punto vendita a Bisano di Monterenzio (Bo) e presso le principali insegne della grande distribuzione italiana, nel banco frigo. È raccolta dai nostri soci apicoltori italiani, a garanzia di una filiera corta e senza interruzioni della catena del freddo.

 

 

Andrea Cavacini - Biologo nutrizionista - Bologna Dott. Andrea Cavacini – Iscritto all’Ordine Nazionale dei Biologi e socio dell’Associazione dei Biologi Nutrizionisti Italiani, svolge l’attività di Biologo Nutrizionista quale profilo professionale che opera in sanità. Elabora profili nutrizionali al fine di proporre alla persona che ne fa richiesta un miglioramento del proprio benessere e stato di salute; e determina diete ottimali per collettività e gruppi sportivi. Non definisce la dieta solo come un regime alimentare ma uno stile di vita che va dal territorio alla cucina, includendo il rispetto per la stagionalità, la preparazione e il consumo di cibo, senza dimenticare la convivialità a tavola.
www.andreacavacininutrizionista.it

Pin It on Pinterest